Primpied by Luciano Russo

 

Scegliere la scarpa perfetta

 

Ad ogni uomo la sua scarpa 5×5

Quando torni in pista, ti sembra di non conoscere più i passi ma la musica di fondo è sempre la stessa. Dall’ora d’aria in ufficio a quando vaghi senza una meta, da quando esci dalla palestra a quando semplicemente guardi le persone che sono di scena nello stesso club dove ti trovi tu.

I passi falsi sono sempre dietro l’angolo, soprattutto in questa stagione in cui a scalzare sono proprio le calze. Gli errori degli uomini sono imperdonabili.

SCEGLIERE LA SCARPA PERFETTA è più difficile che:

  • trovare un uomo che ti dica ti amo e poi ti lascia sull’altare;
  • avere un’appartamento vista madonnina con affitto bloccato;
  • pensare che dopo una brutta esperienza non ne arrivi un’altra;
  • l’ uomo rabbino diventi di manica larga.

Ma negli anni ho elaborato un sillogismo degno di Aristotele, l’ uomo perfetto ha la scarpa perfetta nella situazione perfetta.

Quest’anno siamo tutti un po’ più fortunati perché da due stagioni ciabatte da mare e scarpe di tela le vedi girare in city come sul lungomare di Saint Tropez. Ricorda bene che se la scarpa è cheap non ti aspetta nulla di positivo, e ti do un consiglio:

E’ il momento giusto di fare UN PASSO INDIETRO!!

Vi chiederete, come ci sia arrivato… Beh semplice. Anni di acquisti, più di 200 paia di scarpe ma soprattutto innumerevoli orrori che mi balzano agli occhi e non posso fare a meno di notare.

Primpy lo sa e pure io, l’uomo ha un grande dramma da affrontare oltre alla scarpa. IL CALZINO.

E se sei uno di quelli che dice: beh per me non è importante, ho altre doti da mettere in risalto…  Vai dirlo, e qui cito Pretty Woman, “ a quella gran culo di cenerentola”.

La regola “AUREA” delle calze è AL ROGO I CALZINI BIANCHI. Per un uomo la calza deve essere lunga e rigorosamente scura, cioè nera, blu o antracite sia con un look formale che per uno casual.

Il colore delle calze deve essere abbinato CATEGORICAMENTE a quello delle scarpe, senza però ignorare il colore di tutto il resto come pantaloni, giacca, camicia ecc.

SCARPE STRINGATE

Con la bella stagione le calze cominciano a volar via, ma non dovrebbero MAI vedersi SENZA LE SCARPE STRINGATE con l’abito classico. Anche se il sole vi brucia vivi, piuttosto buttate via l’abito in acrilico ma non commettete questo errore… il voto sarebbe 0- – , senza possibilità di essere rimandati a settembre. EVITA di portare scarpe con lacci e tacco consumati. NON indossare sempre le stesse solo perché sono comode, la comodità è un concetto sopravvalutato.

MOCASSINI A PANTOFOLA

Perfette sia con il denim che con il pantalone asciutto, se le metti con le calze, non è la scarpa che fa per te. Il bello di queste scarpe è dare risalto alla caviglia, e più sono preziose, MEGLIO è. Perfette per un appuntamento, un party (e per uscire a cena con me).

SANDALI

Ad una sola condizione, SE HAI UN BEL PIEDE e anche nel braccio della morte hai il tempo per fare la pedicure. Anche l’occhio vuole la sua parte, le scarpe hanno un ruolo fondamentale nella formazione di una prima impressione e in quello che diventerà poi un giudizio definitivo. Se ti presenti di sera a cena con i sandali, forse è il caso che prendi in considerazione la professione fachiro, sperando che ci cadi a piedi pari. E’ INACCETTABILE.

SNEAKERS

Il trend a cui tutti si sono piegati persino io che ho fatto delle loafers la mia vita. Adatte dall’ufficio alla serata, ma sceglietele della misura giusta e soprattutto con una bella para. Più sono luxury più direte di voi.

SCARPE DA BARCA

Lo dice il nome stesso ed il concetto è sempre lo stesso, sotto i 30 #nonclassificato, scherzo!

Accontentati di questi consigli, le scarpe sono un diritto inalienabile dell’umanità per tutto il resto… #chiediaprimpy!

 

CREDITI

GUCCI