Primpied by Helena Antonelli

 

Sfilata di abiti da film

 

Cannes 2017: quando la moda delle dive è un déjà-vu

Care ragazze, pochi giorni fa ha preso il via la 70esima edizione del Festival del Cinema di Cannes (17-28 maggio) che porta in Costa Azzurra il glamour e il jet set internazionale e che vede sfilare sulla croisette le celebs con i loro abiti da favola o, forse, è il caso di dire da film!

Sì perché in questa edizione del Festival, i film non sono solo in sala ma sembrano sfilare sul red carpet. Sulla kermesse cinematografica più chic dell’anno vediamo infatti look impeccabili e abiti che ricordano molto quelli indossati dalle attrici in alcune pellicole che hanno fatto la storia del cinema. Insomma una moda un po’ déjà-vu che aiuta a creare il mito e ad accrescere il mistero.

Ma a quale personaggio del cinema si sono ispirate le dive?

L’attrice indiana Aishwarya Rai Bachchan (nel cast di Okja) ha fatto ingresso al festival con una gonna ampissima e voluminosa in perfetto stile Lily James nel film Cenerentola (di Kenneth Branagh, 2015). La stessa fiaba a cui sembrava essersi ispirata l’anno scorso Blake Lively per presentarsi alla premiere del film Ma Loute.  Cenerentola sì ma decisamente più provocante è Rihanna che allo stretto bustier aggiunge uno spacco frontale che arriva fino alla vita e che mette in mostra la lingerie ton sur ton.

Red carpet fiabesco anche per Elle Fanning, sorella di Dakota, ha debuttato sul red carpet del Festival di Cannes nel giorno di apertura con un abito lungo in taffetà di seta con pianeti e un unicorno dipinti a mano di Vivienne Westwood. A fare da ispirazione è un abito storico dell’archivio di dame Westwood che si chiama Bird of Paradise – uccello del paradiso.

L’attrice e modella Lily Rose Depp, erede della bellezza e del fascino di Johnny Depp e Vanessa Paradis, opta per un abito total white dai dettagli dorati firmati Chanel che ricorda quello di Angelina Jolie nel film Alexander.

Unica ed originale è Lily Donaldson che sfila con un abito bustier  firmato Dior sul red carpet di Loveless. Ricorda Brigitte Bardot nel film E dio creò la donna.

A ricoprirsi di piume bianche stile anni trenta come quelle di Ginger Rogers nel musical Cappello a cilindro,  è Julianne Moore che in Chanel Couture e gioielli Chopard sfila sul red carpet del film Wonderstruck.