Primpied by Alessandro Milzoni

 

Guida pratica per il jeans perfetto

 

Usato come passepartout presente in ogni guardaroba, il jeans mai come oggi diventa main character degli outfit di tutti i giorni.

Ma siamo veramente sicuri che sia adeguato per qualsiasi look? Ma soprattutto, siamo consapevoli del tipo più adatto a noi?

Ogni denim pants ha la sua forma, la sua lunghezza e si presta ad un certo tipo di fisicità.

 

SCOPRI QUALI SONO I CONSIGLI DI PRIMPY PER CAPIRE QUAL È IL JEANS PERFETTO PER TE.

 

L’uomo alla JOHN TRAVOLTA ha una fisicità massiccia, imponente e voluminosa sia sopra che sotto la cintura, ma generalmente equilibrato. Sarebbe pertanto opportuno non intaccare questo equilibrio, scegliendo pantaloni stretti o larghi. Un regular fit è il più indicato per mantenere armonia visiva. Evitare quindi lunghezze troppo corte o troppo abbondanti.

Per l’uomo dall’aspetto piuttosto slanciato, ma allargato sulla parte dei fianchi e della pancia, alla MATTEO RENZI, il più adatto è il jeans un po’ abbondante, pulito e regolare. È consigliabile quindi un taglio con la vita alta in modo che sagomi e contenga i rotoli in eccesso. Da evitare categoricamente gli skinny fit che smagriscono le gambe facendo risaltare ancora di più il prorompente addome.

Se hai un fisico alla DANNY DE VITO scegliere il jeans adatto potrebbe essere più facile di quel che pensi. È generalmente rotondetto, non troppo alto, ma pressoché uniforme. La scelta migliore ricade indubbiamente sul jeans dal lavaggio scuro, che, si sa, sfina. Puntare all’eleganza. Evitare quindi pantaloni fantasia, colorati e strappati. No categorico agli skinny.

jeans, uomo, man, style, primpymag, renzi, de vito, travolta, how to wear jeans, man jeans, uomo jeans

L’uomo stile THE ROCK ha la tipica forma a triangolo: spalle larghe e vita stretta. È il classico fisico da nuotatore con il torace ampio e asciutto e le gambe snelle. A livello visivo le spalle, punto forte dell’uomo Big Jim, sono sproporzionatamente più larghe della vita e le gambe spesso appaiono più magre. Il jeans perfetto per questa conformazione rimane quello morbido, un pochino oversize. Tagli troppo stretti o “a sigaretta” accentuerebbero questa assenza di equilibrio, senza valorizzare la figura.

Se sei fortunato, sei un uomo alla JAMES DEAN: snello, proporzionato, visivamente armonioso. Ha le spalle larghe quanto la vita. È il classico “bel fisico” a cui tutti ambiamo. Vien da se, che il tipo alla James Dean possa permettersi qualsiasi modello di jeans, anche giocando e sperimentando con colori e forme. Via libera a tagli a vita bassa, fantasie, patchwork, lavaggi chiari, strappi, skinny fit, boyfriend, vintage o con il risvoltino (anche se quest’ultimo è un’arma a doppio taglio, perché l’effetto acqua-in-casa è dietro l’angolo).

Per l’uomo alla MACAULAY CULKIN il problema dell’ingrassare non esiste: è molto magro, alto, edgy, dalle forme spigolose ma slanciate. Si consiglia, quindi, jeans dai colori chiari, che ampliano leggermente le superfici e sperimentare con modelli a cavallo basso o con tasche voluminose sul fondoschiena (serviranno a dare volume laddove le forme contano). Non azzardare pantaloni troppo stretti per evitare l’effetto Jack Skeletron.

jeans, uomo, man, style, primpymag, james dean, culkin, the rock, how to wear jeans, man jeans, uomo jeans

NON SONO PIÙ AMMESSI ERRORI!