Primpied by Roberta Demolli 

 

Polvere, crema o stick?

Ad ogni viso il suo!

 

Ecco la primavera. Le giornate si allungano, la luce cambia e il sole ci accarezza il viso.

E’ arrivato il momento di valorizzarne il suo accessorio più importante: la pelle.

Per farla risaltare al meglio, si ricorre all’Illuminante, alleato fedele ed insostituibile, da mettere alla fine del nostro trucco abituale. In commercio se ne trovano di ogni tipo: in polvere, in crema o in stick.

I primi, danno un effetto più leggero e naturale ma, allo stesso tempo, una durata minore e non nascondono i pori dilatati; quelli in crema ci garantiscono una durata maggiore ma occorre attenzione a non abusarne per la  loro elevata coprenza e riflettenza.  Gli stick sono ottimi alleati , soprattutto per chi ama l’effetto lucido/bagnato sul viso. Per illuminare anche tutto il resto del viso, possiamo stendere una crema viso, un Primer illuminante e il nostro abituale fondotinta. Tocco finale, l’illuminante.

 

LA SCELTA

La scelta  dell’illuminante si fa  tenendo conto  della tonalità della  pelle. Per incarnati rosei e pelli molto chiare, sono preferibili i rosati e i bianchi, mentre per pelli abbronzate ed olivastre, sono consigliati i dorati e i bronzei.

 

DOVE APPLICARLO

Il compito degli illuminanti è, senza dubbio, far risaltare e mettere in luce una determinata zona. Possiamo evidenziare una fronte o un mento poco pronunciati, dare più volume ad una bocca sottile, caratterizzare un viso piatto e morbido,  applicandolo sugli zigomi.